Eccoci qui a testimoniare dei due spettacolari e più importanti eventi del 2013 organizzati dalla nostra dinamicissima Cristiana Cirielli.

A distanza di pochi giorni si sono infatti svolte le anteprime dei festeggiamenti per il venticinquennale dell’Associazione Le Donne del Vino: una in casa nostra in FVG, presso lo showroom di Electrolux Professional a Pordenone il 15 febbraio scorso e l’altro presso SignorVino il 22 febbraio, splendida location in Piazza Duomo a Milano.
PRIME DAL FVG PER FESTEGGIARE I VENTICINQUE ANNI DELL’ASSOCIAZIONE, un importante traguardo, che Cristiana Cirielli ha utilizzato per ideare e organizzare in collaborazione con Electrolux Professional una gara tra chef uomini di Electrolux Professional e le chef Donne del Vino. Un titolo intrigante: “Tacco e spacco contro cappa e spada – stoccate in punta di spiedino”, per una sfida con una giuria di tutto rispetto composta da Giuseppe Fagiotto titolare di “Peratoner”, Federico Zoppas imprenditore, Ezio Zigliani giornalista enogastronomico di MyChef.tv, Carlos Santos amministratore delegato “Amorim” azienda portoghese leader nei tappi di sughero, Mario Busso giornalista enogastronomico curatore della Guida ViniBuoni Touring Club, Alvise Cerato broker assicurativo e gourmet, e Max Mestroni responsabile comunicazione e organizzazione Festival cinematografici in tutta Italia, tra cui FarEst Festival e Festival e le Giornate del Cinema Muto a Pordenone.
Quattro i criteri di valutazione per la giuria: ingredienti, tecnica, presentazione e gusto.
Aurora Endrici, famosa Donna del vino e wine educator, ha commentato lo showcooking coinvolgendo cuochi, pubblico e giuria, per tutta la durata della gara.
Ed ecco i risultati:
Silvana Segna, Donna del Vino e titolare del Ristorante Locanda Alpina a Brez in Valle di Non (una tra le migliori cuoche nel libro di Paolo Marchi “Cucina di Montagna”) con i suoi “tortelli al pan di segale profumato al timo e agnello di montagna crema leggera di Trentingrana” ha ottenuto il massimo punteggio assoluto con ben 242 punti, mentre il piatto di Maurizio Bottega chef Electrolux “polenta con cuore caldo di radicchio di Treviso, crema di zucca e ciccioli di pancetta affumicata”, ha ottenuto un punteggio di 195. 
Per i secondi, Marina Ramasso del Ristorante del Paluch a Baldissero Torinese (To), già ospite di Mara Venier, con il suo “purè di patate con animelle di vitello picate al tartufo” con un punteggio di 221, ha superato solo di qualche punto il piatto di Paolo Pettenuzzo di Electrolux “ti porto dal Piemonte alla Calabria”.
 Per i dolci la friulana Micol Pisa, chef titolare della scuola di cucina “Mestoli e Padelle” a Udine e unica finalista donna selezionata per i campionati mondiali di gelateria 2014, con il suo “andar per boschi” ha totalizzato un punteggio superiore a quello di Luca Moro “Dolcenera al Picolit” (221 contro 204)

A conclusione delle premiazioni un delizioso trailer di spezzoni di film “Cin Cin Cinema in rosa” (che pubblicheremo online dopo la proiezione al grande pubblico di Vinitaly), commentato da Clara Salgado, regista e autrice stessa del breve.

il piatto vincitore

giuria e Presidente Martuscello con Aurora Endrici

i cuochi e le chef con Cristiana Cirielli, Elena Martuscello e Aurora Endrici

chef in prima linea e il pubblico

work in progress durante le preparazioni dei piatti 
tutte al lavoro!!!!

e finalmente si mangia!!!!

Ma non è finita…perchè il 22 febbraio è stata la volta dell’ANTEPRIMA UFFICIALE DEI 25 ANNI, svoltasi a Milano e nata sempre da un’idea della nostra energica Cristiana Cirielli.
Durante la conferenza stampa, moderata dalla socia giornalista Rossana Bettini Illy, il giornalista Giorgio Lonardi – per molti anni penna del settore finanza di Repubblica, ha sottolineato l’importanza economico-finanziaria di questa Associazione in un settore tradizionalmente di pertinenza maschile che così commenta: “Lo conferma la presenza sul mercato di ben 115 mila donne titolari di cantine, pari al 30% del totale. E lo certifica la rilevanza delle donne nei settori del marketing e della comunicazione collegati al vino. Ma non basta. Perché le aziende vitivinicole a conduzione femminile si distinguono per la qualità della loro produzione: il 77% produce vini Doc o DOCG”.
La scrittrice Sveva Casati Modignani, da sempre così attenta al mondo femminile nei suoi romanzi, è stata preziosa testimonial del piacevole evento celebrativo tenutosi da SignorVino, preziosa location nata da un’idea di Sandro Veronesi del gruppo Calzedonia. 

Ricordiamo che in quasi tutte le regioni ci saranno manifestazioni che caratterizzeranno questo importante “compleanno”. Le iniziative più importanti si terranno durante il Vinitaly di cui a breve vi segnaleremo il fitto programma. Per ora ancora qualche foto:

Commenting area

  1. Un'associazione davvero unica e che rispecchia pienamente la tradizione vitivinicola italiana che accomuna le donne italiane di tutte le età.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.